Casa dell’inutile, del piccolo, del calzino spaiato

Home

La tela di Penelope

La tela di Penelope

I piedi di Ulisse toccano la sabbia di Itaca, piedi forti che affondano nel terreno e sembrano subito conquistarlo.
Che bell’uomo che è, con quello sguardo che va sempre oltre l’orizzonte, sempre al centro delle cose. Ed ecco che si dirige verso il suo palazzo. Passo chiaro, netto, schiena dritta.

Ho un procione attaccato alla gamba

Ho un procione attaccato alla gamba

ascolta Ho un procione attaccato alla gamba sta lì, rosicchia il polpaccio ha ingoiato il piede. Penso sia lì da prima, da tempo sento i denti che sbriciolano le ossa. Vorrei alzarmi, vorrei provo a spostarmi da...

Lina la chiocciolina

Lina la chiocciolina

Ecco, vi presento: Lina la chiocciolina carina. Lina, come tutte le altre sue amiche, è una chiocciolina davvero carina. Ha gli occhi grandi, la voce gentile e quando è felice lascia dietro di sé una scia brillante e tutti quanti quando la vedono dicono: "Eh si, Lina,...

Le streghe di Macbeth

Le streghe di Macbeth

Dovreste prima fare silenzio, quella che state per sentire è una tragedia cupa ambientata in fredde lande. Se vi concentrate potreste sentire la mano intorpidire per via dell’umidità che si trova nelle brughiere di Scozia in mezzo al silenzio e alla nebbia. Qui, il...

Il mio corpo ride

Il mio corpo ride

Vorrei imparare a ridere con tutto il mio corpo una risata che parta dalla bocca e salga a invadere gli occhi i capelli il seno, che apra i polmoni e l’intestino e corra giù fino alle cosce. Ridere tutta intera con la ciccia, le ossa, la cellulite ogni pelo superfluo...

Muhammad Ali – seconda parte

Muhammad Ali – seconda parte

Per leggere la prima parte, sull'infanzia di Cassius Clay, clicca QUI.  Muhammad Ali, allora Cassius Clay, ha diciotto anni quando partecipa e vince le Olimpiadi di Roma del ’64. E’ un ragazzone bello e allegro, scherza con tutti, trottola tra giornalisti e atleti...

Dafne cacciatrice – il mito dell’alloro

Dafne cacciatrice – il mito dell’alloro

Dafne è cacciatrice, ha una bellezza appuntita fatta di ossa pronte a scattare e a nascondersi e un’espressione in volto che sembra ruggito. I canini le brillano in mezzo al sorriso sghembo le ferite, i graffi e i lividi colorano la sua pelle bruciata. Caccia e vive...

Per un teatro che gode – Filippo Timi

Per un teatro che gode – Filippo Timi

Un pigiamino a pallini, una vecchia palestra Filippo Timi che vola sospeso da un cavo d’acciao e racconta una vita chiusa dentro una disabilità profonda, dentro una scatola cranica sigillata da cui non sembra poter uscire niente se non lievi segnali: un lamento...

lo scarto

Lo Scarto è ciò che viene buttato via perché non serve a niente.

Non serve, soprattutto, a far andare avanti l’enorme macchina del sistema produttivo.
Non si può vendere, perché è così aggrovigliato che non si capisce proprio come potergli dare un prezzo e non esistono misure per poterlo quantificare.
È un pezzetto di emozioni e passioni che ancora resistono alla grande corsa del Bisogna… continua a leggere

 

Share This